QuestasinnaI

Animazione e promozione della partecipazione civica sui più importanti problemi collettivi


17 Dicembre 2009 - Storia Locale

Scuole Elementari Sinnai, Burcei, Settimo SP, Maracalagonis, Quartucciu

Su traballu ariserus e oi

www.traballendimpari

Teresa Orru, dirigente scolastica 1° Circolo

commenti (0) Stampa l'articolo Spedisci l'articolo

Su Craboneri

Seu Simoni. Po sciri ita traballu fiat ajaju de parti de mama, dd’apu domandau a issa. E m’at contau una biga de cosa. A ajaju ddi narànt Virgìliu Melis e fiat linna po bendi. Dda segàt in Monti Nieddu, in Monti Pauli o in logus prus aillargu. Fatu fatu fiat su carboni. Insandus, cun atrus craboneris, abarràt in padenti giai unu mesi, ca sa cosa de fai fut meda e fintzas stentosa. - Continua, ved, "traballus "in  www.traballendimpari.it

Comunicato stampa, scuole Elememtari Sinnai. Presentazione del sito www.traballendimpari.it
Risultati del progetto Il ciclo della vita: su traballu ariserus e oi

Finanziate dalla legge italiana 482/99, per la protezione delle minoranze linguistiche, e dalla legge regionale 26/97, per la tutela della lingua sarda, le attività sono state svolte lo scorso anno scolastico e sono state raccolte nel sito www.traballendimpari.it, che sarà presentato al pubblico lunedì 21 dicembre alle ore 16.30, presso la scuola elementare di Sant’Isidoro a Sinnai.

Durante il progetto è stata usata la lingua sarda in ogni azione formativa e sono state riconosciute e rispettate le sottovarianti linguistiche di ogni comunità. Tutto il materiale prodotto è bilingue, in sardo e in italiano.

 In una prima fase i docenti esterni (Amos Cardia, Giovanni Pilloni e Valeria Sanna, che ha svolto anche la funzione di progettista) hanno supportato gli insegnanti con un corso di formazione mirato e a questo intervento sono seguiti incontri formativi in ogni classe, guidati dal docente esterno e dal docente interno. Gli incontri hanno dato ai bambini e alle bambine l’occasione, gli stimoli e gli strumenti per riflettere sulla propria identità, per confrontarsi sulle dinamiche del territorio in cui vivono e per studiare sui banchi di scuola in modo nuovo e originale.

 Le alunne e gli alunni hanno osservato molti mestieri, analizzati e studiati nello spazio e nel tempo. Hanno condotto interviste presso la propria famiglie e presso la propria comunità, scoprendo le modifiche intervenute nel tempo, raccogliendo fotografie e facendo disegni.
Il progetto ha favorito la maturazione linguistica e culturale, ha rafforzato e integrato l’identità personale nella comunità scolastica e civile.
Lo studio della lingua sarda è diventato fonte di conoscenza e valorizzazione delle comunità e ha permesso di definire in modo nuovo l’identità regionale, collocandosi in un orizzonte ampio e in una prospettiva europea.

Il progetto ha creato sinergie culturali, sociali e istituzionali e, muovendosi in linea con l’autonomia scolastica, ha promosso la collaborazione permanente fra docenti interni alla scuola, genitori degli alunni e operatori specializzati esterni, raggiungendo l’interdisciplinarietà con responsabilità pedagogica e didattica.

Sinnai, 18.12.2009.
La dirigente del I Circolo di Sinnai, Teresa Orrù

Su Pastori

"Apu domandau a babu miu de mi chistionai de su traballu de su babu,e m’at nau chi fiat su pastori. Babu miu m’at contau ca ajaju mulliat a manu e issu dd’agiudàt a aciapai is brebeis po ddas mulli. E at imparau chitzi a mulli issu puru."

Su Sabateri

"Mi nant Lutzianu Cambai. Imoi si contu sa cosa chi apu scìpiu de su traballu de unu bisaju miu. Ajaja de parti de babu, m’at contau ca cust’òmini fiat su sabateri e ca ddi narànt Nassieddu Ghironi. Sa genti ddu connosciàt prus beni cun s’allomìngiu cosa sua, de Nassieddu de pabarista. Issu traballàt in d-una buteghedda, de a mengianu a meri’, po fintzas a ora de scorigai. Insandus fut ora da scapai, ca no nci fut ancoras sa luxi elètrica, ma luxis de steàricas o làntias a pedrollu." - Continua, ved, "traballus "in  www.traballendimpari.it


 

 

 



torna su

Scrivi un commento

 Nome (*)

 Email (*)

Inserisci nel campo sottostante il testo di sei lettere o numeri che appaiono in questa immagine.

verifica immagine:

 

 


Commenti:

 

 

Invia ad un amico:

inserisci la tua email (*)

Inserisci la mail del tuo amico(*)

eventule commento

 

Foto Archivio Questasinnai.com
visite: 716459
x

Questasinnai