QuestasinnaI

Animazione e promozione della partecipazione civica sui più importanti problemi collettivi


14 Maggio 2008 - Comune

Traffico senza ordine e pericoloso

confluenza via Roma, S. Nicolò, Trieste, Perra e D'Arborea

Sandro Cardia, QS n. 82

commenti (2) Stampa l'articolo Spedisci l'articolo

E’necessario un grave incidente per rendersene conto e  intervenire?

 

I passaggi pedonali.

I passaggi pedonali sono stati tutti  sistemati  appena oltre l’angolo degli incroci, alla svolta delle strade,   forse per non interrompere il precedente  flusso e  lo scorrimento delle auto.

La visibilità dei pedoni da parte degli automobilisti ne risulta però limitata,  devono anche osservare le auto  in movimento a lato e in senso contrario e finiscono per scorgere all’ultimo momento il passante o non lo scorgono affatto !

Molto spesso  nei quattro passaggi pedonali avvengono leggeri  investimento di pedoni, sono solo tali perché  i passanti avvertiti dall’esperienza controllano con molta attenzione il flusso del traffico; particolarmente intenso è  il passaggio pedonale nei giorni del martedì e venerdì, giorni di mercato, il cui  piazzale è nei pressi.

Due  i passaggi  estremamente pericolosi e in cui avvengono la maggior parte  degli investimenti pedonali.

Quello all’angolo  tra la via Roma e via Perra, di fronte al negozio Loi.

Gli automobilisti per svoltare a sinistra dovrebbero fermarsi allo stop e controllare i pedoni e le macchine che provengono da via D’Arborea per dare loro la precedenza; invece non curanti dello stop passano  dritti con la forte velocità di provenienza, controllano via D’Arborea per dare la precedenza e non si accorgono dei  pedoni !

L’altro passaggio pedonale infido è quello all’angolo tra la via Roma e Trieste; la curva, la scarna visibilità e  velocità eccessiva e il controllo delle auto provenienti dalla parte opposta che devono svoltare in via Trieste   provocano spesso lo strisciamento o  il travolgimento del pedone

 

Il passaggio pedonale poi manca del tutto in via D’Arborea,  per poter passare  nella via Trinità.

 

I parcheggi.

Nella zona dall’incrocio delle via Roma con via S: Nicolò e via Trieste sono dislocati sino al bar Ludus e sino al tabacchino di via D’Arborea   9 esercizi commerciali,  più la sede dell’Asl e la sede in un partito politico, complessivamente 11 esercizi.

Il parcheggio nell’area di via D’Arborea e lungo i marciapiedi  è del tutto insufficiente; spesso il traffico è  reso pericoloso, intralciato e perfino bloccato da doppie file e da parcheggi nei pressi degli incroci.

Particolarmente pesante è la situazione intorno al bar Ludus e nei pressi del tabacchino, con fermate anche doppie in entrambi lati della strada nei pressi del tabacchino e della sede partitica.

Abbiamo gia fatto mesi fa la proposta di rendere disponibile e libero  per il tabacchino alcuni spazi per la fermata nel parcheggio di via D’Arborea  e degli spazi in via Funtaneddas,  e ancor più di consentite  solo per un tempo limitato il parcheggio.

 

Parcheggi via San Nicolò

Alla fine del 2006 è stato predisposto sul lato destro della carreggiata il parcheggio sulla via  San Nicolò.

Già da subito i residenti della via hanno rilevato il minor numero delle piazzole  disponibili e hanno inviato al Comune una petizione, firmata da 66 cittadini della zona, per il ripristino del parcheggio

sull’altro lato. Il Comune non ha considerato la richiesta ne  mai risposto; a riguardo, a termini di legge è stata inviata al Comune una diffida legale.

Abbiamo già segnalato  l’alta velocità con cui viene percorsa la via, i sorpassi salendo sul marciapiede e, aggiungiamo ora, i sorpassi  nella parte altra della via, invadendo lo spazio  riservata ai pedoni.

Sarebbe molto appropriato, per limitare la velocità,