QuestasinnaI

Animazione e promozione della partecipazione civica sui più importanti problemi collettivi


12 Dicembre 2007 - Salute

La medicina che non guarisce
Come difendersi da terapie inutili
o nocive

Presentazione del libro
di Jorg Blech, edizioni Lindau 2006,
tel 011 5175324

A cura diCristiano Mariani, medico, Sinnai

commenti (0) Stampa l'articolo Spedisci l'articolo

Foto Archivio Questasinnai.com - dalla presentazione
Con ritmo incalzante e piglio giornalistico, Blech, già autore del best seller Gli inventori delle malattie, analizza in maniera critica i trattamenti medici più diffusi e controversi – gli interventi all’ernia del disco, le terapie contro l’artrosi, le operazioni al cuore, le cure per l’Alzheimer e per l’osteoporosi – e sferra un attacco deciso e documentato agli interessi di case farmaceutiche, cliniche e specialisti (oltre che alla comoda disinformazione dei pazienti).
Oltre a ciò, indica al lettore sette semplici regole per destreggiarsi fra le terapie inutili, e le domande-chiave da rivolgere al medico qualora questi gli suggerisse un intervento.

In ogni branca della medicina – in ginecologia come in ortopedia o nella prevenzione del cancro –, sono diffusi dei veri e propri miti che riguardano terapie, cure e interventi chirurgici.
Ma a un’analisi più approfondita molte delle attuali risorse terapeutiche si rivelano del tutto inefficaci, se non dannose, e paiono il risultato di errori, false conclusioni e interessi economici.
La cosa risulta evidente quando i medici diventano pazienti: solo raramente si sottopongono alle cure che normalmente consigliano ai loro assistiti, perché sanno benissimo quali tra esse siano davvero necessarie e utili.
In questa situazione «sapere» rappresenta un presupposto fondamentale per determinare un salto di qualità nella medicina moderna.
Jorg Blech, nato nel 1966 a Colonia, ha studiato biologia e biochimica in Germania e in Gran Bretagna. Ha frequentato la scuola di giornalismo ad Amburgo e ha lavorato nella redazione medica e scientifica prima di «Stern» e poi di «Die Zeit». Dal 1999 scrive per «Der Spiegel». Il suo libro "Gli inventori delle malattie" è rimasto per ben 40 settimane fra i best seller consigliati da «Der Spiegel».

Commento di Cristiano Mariani, medico
E' un libro sicuramente molto intrigante, la lettura è scorrevole e convincente. la documentazione rigorosa.
Penso che viviamo in tempi di eccessivo entusiasmo per i progressi della medicina, non sempre giustificato, e che dietro le luci rimangano molte ombre, che non fanno notizia, come, solo per citarne alcune, la inadeguata assistenza domiciliare e ospedaliera agli anziani che vivono la malattia in solitudine o l'insufficiente supporto logistico e psicologico ai parenti dei malati.
Sicuramente i fortissimi interessi economico-commerciali del mercato dei farmaci e dei sofisticati apparecchi diagnostici lasciano molti dubbi sulla reale buona fede dei venditori e dei compratori e della effettiva utilità, per la nostra salute, di gran parte di essi.




torna su

Scrivi un commento

 Nome (*)

 Email (*)

Inserisci nel campo sottostante il testo di sei lettere o numeri che appaiono in questa immagine.

verifica immagine:

 

 


Commenti:

 

 

Invia ad un amico:

inserisci la tua email (*)

Inserisci la mail del tuo amico(*)

eventule commento

 

Foto Archivio Questasinnai.com
visite: 702821
x

Questasinnai